Come verificare i pagamenti dello Scambio Sul Posto

pagamenti scambio sul posto (SSP)
Ritratto di Paolo

I proprietari di impianto fotovoltaico spesso associano le modalità di pagamento degli incentivi del Conto Energia ai pagamenti dei contributi per lo scambio sul posto (SSP).

In realtà i pagamenti per gli incentivi del Conto Energia e per i contributi SSP seguono regole molto diverse.

Vediamo brevemente cos’è lo Scambio Sul Posto: è il servizio con il quale il GSE rimborsa la quantità di energia scambiata con la rete ovvero prelevata dalla rete (pagata al proprio fornitore) e immessa in rete in un momento distinto.

Se vuoi avere più informazioni su cos’è lo scambio sul posto, ti invitiamo a leggere questo nostro articolo.

Ora che sappiamo cos’è lo Scambio Sul Posto, vediamo quali sono le modalità di pagamento specifiche.

Esiste una normativa per la regolazione dello scambio sul posto stabilite dall’ARERA, i pagamenti del contributo in conto scambio (CS), detto in gergo contributi di Scambio sul Posto, relativi all’energia scambiata in un anno sono pagati con:

  • due acconti

  • un conguaglio

Ma chi si occupa delle regolazioni economiche del servizio di scambio sul posto?

Il GSE si occupa di queste operazioni, predisponendo gli acconti dello scambio sul posto nel corso dell’anno di riferimento ed un conguaglio nel corso dell’anno successivo.

Il pagamento del conguaglio viene effettuata dal GSE nel rispetto delle seguenti tempistiche:

A) entro il 15 maggio dell’anno successivo a quello di riferimento

    Il GSE pubblica i valori a conguaglio del contributo in conto scambio evidenziando la parte già riconosciuta in acconto e le eventuali eccedenze;

B) entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello di riferimento

    ll  GSE eroga il conguaglio del contributo in conto scambio (CS).

 

Il pagamento degli acconti viene effettuato dal GSE nel rispetto delle seguenti tempistiche:

Primo Acconto: il contributo in conto scambio di acconto del primo semestre viene pubblicato entro il giorno 15 del mese di maggio di ciascun anno per le convenzioni che risultano già attive al 31 marzo.

L'erogazione del primo acconto viene effettuata entro il 15° giorno lavorativo del mese di giugno

 

Secondo acconto: il contributo in conto scambio di acconto del secondo semestre viene pubblicato entro il giorno 15 del mese di ottobre di ciascun anno per le convenzioni che risultano attive al 30 settembre.

L'erogazione viene effettuata entro il 15° giorno lavorativo del mese di novembre

Il GSE può modificare le tempistiche di pubblicazione?

Si, possono essere modificate in ragione di eventuali variazioni alla normativa di riferimento o per esigenze tecnico-operative.

 

Vediamo insieme un esempio concreto relativo alla produzione e scambio di energia avvenuta nel 2017 ed i pagamenti avvenuti per la maggior parte degli impianti residenziali con i seguenti tempi:

1° acconto contributo di scambio CS: 20-30 giugno 2017

2° acconto contributo di scambio CS. 20-30 novembre 2017

 

Conguaglio contributo di scambio CS: 20-30 giugno 2018

Eccedenze 2017: 20-30 Giugno 2018 (insieme al conguaglio)

 

Per quanto riguarda i costi amministrativi (trattenuti dal GSE alla fonte) valgono invece queste regole:

 

SSP Tariffe a copertura dei costi 13 11 2017.jpg

Quindi gli impianti fino a 3 kWp non hanno costi amministrativi mentre quelli tra i 3 e i 20 kWp pagano 30 €/anno + iva.

 

In un prossimo articolo vedremo come vengono calcolati gli importi degli acconti e del conguaglio.

Se vuoi sapere invece quali sono le regole che il GSE segue per pianificare i pagamenti del Conto Energia, puoi trovare tutte le info su questo nostro articolo.

 

Chiamaci al numero 070 3321792 oppure scrivici

Oggetto:

Messaggio: