fbpx Possibile truffa ai clienti GSE: richiesta documenti via Whatsapp | My Solar Family
SOLAR FAMILY

Possibile truffa ai clienti GSE: richiesta documenti via Whatsapp

26 Luglio 2019
Blog > SOLAR FAMILY > Possibile truffa ai clienti GSE: richiesta documenti via Whatsapp

Le comunicazioni dal GSE ora passano su WhatsApp? Fate attenzione, è una tentata truffa!

Dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dagli utenti, il GSE ha pubblicato sul suo portale un avviso per mettere in guardia tutte le persone sulle modalità con le quali si viene contattati da ignoti che richiedono dati personali.

Di seguito riportiamo per intero l’avviso presente sul sito del GSE.

--------

Il GSE informa i propri clienti che in nessun caso utilizza WhatsApp per richiedere la trasmissione di documenti di identita'.

Alcuni operatori ci hanno infatti segnalato di aver ricevuto diverse telefonate, alle quali sono seguiti dei messaggi WhatsApp come questo:
 

Gentile cliente, come accordati telefonicamente su questo contatto whatsapp e’ neccessario spedire la sua documentazione (Carta d’identita + Patente) fronte e retro in merito al rimborso dovuto da GSE. Nella mancanza della patente servirebbe un documento alternativo tipo Passaporto. Le ricordiamo che i documenti da lei inviati verranno protetti e conservati nella data private del cliente. Grazie per la vostra comprensione. GSE”.
 

Pertanto, nel segnalare che potrebbe trattarsi di un tentativo di truffa, raccomandiamo di non dare seguito a simili richieste e di non trasmettere, in nessun caso, i propri documenti di riconoscimento tramite WhatsApp.
 

Laddove si dovessero avere dubbi circa la natura di telefonate e/o messaggi di testo ricevuti a nome del GSE, si suggerisce di contattare preventivamente il nostro Contact Center al numero verde 800.16.16.16.
 

Si rende noto, infine, che il GSE, preso atto delle segnalazioni pervenute, sta valutando tutte le dovute azioni da intraprendere a tutela della propria immagine.

riportiamo per intero l’avviso presente sul sito del GSE.

--------

Vi esortiamo quindi a diffidare da chiunque chieda i vostri dati personali GSE in particolare in modalità non consuete come ad esempio attraverso i social o messaggistica istantanea (Whatsapp, Facebook Messenger,Telegram, etc). 
I tentativi di appropriazione indebita dei dati personali è oramai una attività diffusa e remunerativa per cui è estremamente importante stare all’erta!

Nell’epoca che viviamo infatti, i nostri dati personali sono un materiale molto prezioso che dobbiamo custodire gelosamente.

L’Unione Europea nel 2016 ha prodotto un Regolamento UE 2016/679 in materia di protezione dei dati personali, più conosciuto come GDPR (General Data Protection Regulation) che regola la circolazione delle informazioni personali dei cittadini all’interno dell’UE al fine di definire le misure di sicurezza a protezione degli stessi.

Anche per usare i nostri servizi è necessario iscriversi.
Ma come vengono trattati i dati?

In My Solar Family abbiamo recepito e applicato il regolamento GDPR
In fase di registrazione chiediamo al futuro membro della community di scegliere le tipologie di comunicazioni che desidera ricevere.
Questo significa che l’iscritto può ricevere comunicazioni all’indirizzo email indicato solo da My Solar Family e sempre secondo il consenso espresso.

Precisiamo anche che le offerte commerciali, in particolari telefoniche, fatte ormai quotidianamente ai proprietari di impianti fotovoltaici dai call center di sedicenti aziende di energia o impiantistica, i quali chiamano direttamente i malcapitati agli orari più disparati, non hanno niente a che fare con My Solar Family.

Ci auguriamo che questo articolo possa contribuire ad evitare le possibili truffe in cui si può incappare ed a comprendere l’importanza, spesso sottovalutata, dei nostri dati personali.

Chiamaci al numero 070 3321792 oppure scrivici

Oggetto:

Messaggio: