fbpx Come ottimizzare e ampliare l'impianto fotovoltaico con Revamping e Repowering | My Solar Family
SOLAR FAMILY

Come ottimizzare e ampliare l'impianto fotovoltaico con Revamping e Repowering

20 Ottobre 2020
Blog > SOLAR FAMILY > Come ottimizzare e ampliare l'impianto fotovoltaico con Revamping e Repowering

Cosa fare quando l'impianto fotovoltaico invecchia?

Come comportarsi quando l'impianto non produce quanto dovrebbe e gli incentivi GSE diminuiscono a causa dei cali di produzione dell'energia?

In Italia circa il 60% degli impianti fotovoltaici sono stati installati entro il 2013, l'ultimo anno in cui si è applicato il Conto Energia. Ciò significa che, per quanto il ciclo di vita di un impianto fotovoltaico sia tra i 20 e i 30 anni (inverter escluso), la maggior parte degli impianti italiani ha, per così dire, una certa età. E chi ha il Conto Energia ha tutto l'interesse a fare in modo che il proprio impianto si mantenga giovane e in forze, producendo sempre al massimo delle sue potenzialità!

Inoltre, secondo il Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima (PNIEC), per raggiungere gli obiettivi di produzione di energia da fonte rinnovabile dei prossimi anni, è importante intervenire sui vecchi impianti e favorire un aumento della potenza totale installata. 

Nel Forum della nostra Community e al nostro Centro d'Assistenza arrivano spesso domande circa le possibili soluzioni per ottimizzare o aumentare la produzione degli impianti più vecchi e datati, massimizzando così la ricezione degli incentivi da parte del GSE.

Esistono al momento due soluzioni diverse per ottimizzare la produzione o aumentare la potenza di un impianto fotovoltaico perfette per chi ha il Conto Energia e suggerite dal PNIEC: il Revamping e il Repowering. In questo articolo cerchiamo di capire insieme le differenze tra questi due interventi di manutenzione e come possono aiutare a preservare la produttività di un impianto anche per 20/30 anni.

Cosa è il Revamping fotovoltaico?

Il Revamping fotovoltaico (dal verbo inglese "to revamp" rimodernare, rinnovare) è un intervento di efficientamento dell'impianto fotovoltaico.

Il Revamping prevede un'analisi del problema esistente e la progettazione e realizzazione di interventi volti ad ottimizzare la produzione di energia di un impianto fotovoltaico, come ad esempio sostituire i componenti difettosi (come l'inverter o i moduli) per ripristinare la potenza iniziale. (Se avete un problema di inverter rotto leggete anche questo articolo)

Il GSE nel 2016 ha definito le linee guida per il Revamping in quanto manutenzione e ammodernamento tecnologico su impianti fotovoltaici incentivati.

Gli interventi di Revamping, secondo la normativa del GSE, si distinguono in significativi (che prevedono una comunicazione obbligatoria al GSE perchè vanno a sostituire o rimuovere i componenti principali dell'impianto oppure a spostare i moduli o a modificare il regime di cessione in rete) e non significativi (per i quali non è prevista una comunicazione obbligatoria in quanto contemplano la sostituzione o lo spostamento di parti elettriche minori, come i cablaggi, o interventi sulle strutture di sostegno)

Ipotizziamo un caso specifico: una riduzione di produttività a seguito di un problema sui moduli

Si procede con un'analisi della perdita in termini di energia ed, eventualmente, con la mappatura dei moduli poco performanti.
Questo permette di fare una stima delle spese e dei benefici in termini di redditività che giustifica la sostituzione dei moduli deteriorati.
Nel caso in cui l'intervento di Revamping porti ad un aumento complessivo della potenza dell'impianto, ricordiamo che il GSE, al fine del mantenimento degli incentivi, tollera massimo il 5% in più per impianti sotto i 20kW di potenza e l'1% in più per impianti sopra i 20 kW di potenza.

Cosa è il Repowering fotovoltaico?

Il Repowering fotovoltaico è un intervento che aumenta la potenza nominale dell'impianto grazie all'aggiunta o alla sostituzione dei componenti. Parliamo, quindi, di un vero e proprio aumento di potenza e ampliamento dell'impianto fotovoltaico. Il repowering ci permette di rendere il nostro impianto fotovoltaico più potente, con la possibilità di superare anche le prestazioni iniziali. Il repowering è incentivato dal GSE entro gli stessi limiti del Revamping (massimo 5% per impianti sotto i 20 kW e massimo 1% in più per impianti sopra i 20 kW) e sono ammissibili anche interventi di repowering che prevedano incrementi di potenza superiori alle suddette soglie, mediante interventi di potenziamento non incentivato. 

Ottimizzare la produzione significa ottimizzare gli incentivi GSE

Ripristinare la produzione ottimale dell'impianto porta a massimizzare gli incentivi che si ricevono dal GSE: poiché l'incentivo del conto energia viene pagato per ogni kWh di energia prodotto, ripristinare e ottimizzare la produttività significa produrre più kWh ed incassare più incentivi.
In questo senso è possibile calcolare il ritorno dell'investimento nell'intervento di Revamping dell'impianto: da un lato si calcolano i maggiori ricavi generati dalla maggiore produttività e dall'altra i costi dell'intervento.
Considerando che oggi il costo delle componenti del fotovoltaico è molto più basso che in passato, molto spesso questo genere di interventi risulta conveniente.

Come posso fare un intervento di Repowering o Revamping sul mio impianto?

Se stai pensando di effettuare un intervento di Repowering o Revamping sul tuo impianto fotovoltaico, contattaci! Ti aiutiamo a capire quale intervento fa al caso tuo e, se sei interessato a realizzarlo ci occupiamo di tutto noi: dall'analisi delle problematiche alla progettazione e realizzazione dell'intervento di manutenzione, comprese tutte le pratiche al GSE! 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Chiamaci al numero 070 3321792 oppure scrivici

Oggetto:

Messaggio: